Sardinian Enduro Challenge è il primo campionato enduro in Mountain Bike della Sardegna, l'Enduro è una disciplina che unisce il piacere della salita in tranquillità alla discesa in puro divertimento, i tracciati e i tempi di percorrenza sono studiati appositamente per garantire il divertimento a tutti i ciclisti con livelli di allenamento più o meno alti.

La carta vincente nell'Enduro è la completezza di allenamento: percorrere i tratti di salita senza affaticarsi troppo per poi affrontare la discesa lucidi e più reattivi e puliti.

 

Per maggiori dettagli consultare il REGOLAMENTO

S.E.C. I numeri del 2016:

  • 378 iscritti
  • 140 km di percorsi
  • 6 diversi vincitori di tappa
  • Oltre 13.000 foto pubblicate

....to be continued....

 La nostra avventura è iniziata a fine 2014 organizzando alcune Enduro di prova denominate Enduro Day che hanno riscosso un grande successo sia dal punto di vista organizzativo che dal punto di vista delle adesioni, il nostro obbiettivo è quello di creare un campionato Low cost per far decollare nella nostra isola questa bellissima disciplina.



Endurarci 2017

DOPPIETTA DI MONGITTU

Sicuramente una delle più belle tappe disputate nel 2017 sia per la qualità che per la diversità dei trail proposti e realizzati da Art Bike per la seconda edizione dell EndurArci.

 

 

La prima PS dopo una lunga, pendente e caldissima salita vedeva subito lo scontro in pista tra chi si sarebbe giocato il podio sino alla fine.

 

Federico Mongittu del team Pulsar con il tempo di 4.38,10 metteva subito la sua firma sulla gara, seguito da uno strepitoso Giuliano Scalas 4.42,02 del team Art Bike e da un sempre più presente dei posti caldi il giovane Alessandro Puddu con il tempo di 4.44,43 del team Demurtas

Subito dietro, rispettivamente a 1” e a 3” seguivano Davide Contini sempre del team Art Bike e dalla vecchia gloria Manuele Soru del team AllBikes

 

La PS2  ribadiva la supremazia di F.Mongittu che si imponeva nuovamente con il tempo di 5.28,95.

 

A seguire ancora i “soliti 4”..ma con diverse posizioni.

 

2° si piazzava M.Soru con il tempo di 5.30,27 seguito a ruota da G. Scalas con 5.32,43

 

Quarta e quinta piazza per A. Puddu 5.35,68 e D.Contini con 5.37,48.

 

Nella Ps2 partivano anche i 4 giovanissimi :

 

Riccardo Puddu primo di categoria al traguardo con 6.35,04 (già pronto a seguire le orme del fratello), poi Mirko Pischedda 6.46,60, Mattia Komorous 6.58,54 ed infine Riccardo Podda 6.59,88.

 

La PS3 si disputava oramai con il caldo che opprimeva gli atleti in maniera importante…

 

Quella che doveva essere una formalità si trasformava in un acuto da parte di G.Scalas che chiudeva in prima posizione con il tempo di 4.56,54 seguito a soli 2” da F. Mongittu 4.58,60 e da un velocissimo D.Contini con il tempo di 4.59,55.

 

Quarta e quinta piazza per M.Soru 5.14,32 e da A.Puddu 5.15,54 entrambi vittime di cadute.

 

Per i giovani, M.Pischedda regolava i suoi avversari seguito nell’ordine da R. Podda, R. Puddu e M Komorous.

 

 La classifica finale vedeva vincitore per la seconda volta quest’anno Federico Mongittu con il tempo totale di 15.05,65 seguito al 2° posto da Giuliano Scalas con il tempo di 15.10,99 e da Davide Contini con il tempo di 15.22,52.

 

Chiudevano al 4° e 5° posto Manuele Soru e Alessandro Puddu.

 

Per la categoria EG si aggiudicava la gara il giovane e bravo Riccardo Puddu con il tempo totale di 12.57,59.

 

Al 2°posto Mirko Pischedda 13.01,84 seguito da Riccardo Podda 13.18,08 e da Mattia Komorous 13.36,00

 

Con questa classifica si concludea la gara e si dava inizio al solito lunghissimo e bellissimo terzo tempo che caraterizza il SEC e ne racchiude il suo spirito.

Ci rivediamo a Ottobre…Siniscola ci aspetta!!!

 

 

FOTO: GIUSI FALDUTO
FOTO: GIUSI FALDUTO
FOTO: GIUSI FALDUTO
FOTO: GIUSI FALDUTO

FOTO: GIUSI FALDUTO
FOTO: GIUSI FALDUTO

Gianluca Cara Vincitore a Baunei

Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto

 

Baunei ancora colorata di Rosa per il recente passaggio del Giro d’Italia ha accolto la terza tappa del Sardinian Enduro Challenge 2017.

 

 

In questa seconda edizione i ragazzi del Team Hyknos si sono superati disegnando e creando tre nuovissimi trail e regalando ai partecipanti ed ai loro supporter degli scorci mozzafiato su quella che è una delle più belle zone della Sardegna…l’Ogliastra.

 

 

Anche la terza tappa del Sardinian Enduro Challenge ha un suo terzo diverso vincitore per un campionato che anche quest’anno sta regalando delle emozioni fortissime.

 

 

La Ps1 vede da subito un giovanissimo rider, Matteo Filipeddu , che regolava gli avversari con il tempo di 5.04,58 seguito da Gianluca Cara 5.05,28 e da un bravissimo Alessandro Puddu che chiudeva con il tempo di 5.10,07 .

 

Al quarto posto l’inossidabile Giovanni Falduto e a seguire Federico Mongittu, leader della classifica generale.

 

 

La Ps2 una speciale molto dura fisicamente per il fondo pietroso ma con un panorama mozzafiato dava un altro segnale dell’equilibrio e della lotta che si respira nel Sardinian Enduro Challenge infatti rimescolando le carte si aggiudicava la manche Federico Mongittu con il tempo di 4.04,52 seguito da Alberto Olla 4.07,02 e da Dimitri Brundu con il tempo di 4.08,10. Al quarto posto Gianluca Cara seguito da Efisio Corgiolu.

 

 

La Ps 3 come di consueto decideva le sorti della gara regalando alle centinaia di supporter sul tracciato emozioni fortissime. Con un incredibile manche Gianluca Cara si aggiudicava la vittoria della Ps con il tempo di 3.44,37 seguito da un grandissimo Davide Contini con il tempo di 3.48,99 ed ancora una volta da Alessandro Puddu 3.49,57, Al quarto posto Alberto Olla che è alle sue prime esperienze nell'enduro ma un temerario nelle Marathon e nell'XC Isolano seguito dal giovane Alessandro Puddu che grazie ai sacrifici della sua famiglia ed al suo talento si fa spazio in questo panorama territoriale.

 

 

Quest’ultima Ps decretava un nuovo vincitore di tappa, finalmente un talento della Downhill Sarda vinceva al terzo tentativo la sua prima gara di Enduro… Gianluca Cara del team AreaBike Racing Team con il tempo totale di 13.03,18 seguito da Federico Mongittu con il tempo totale di 13.08,02 e dal sorprendente Matteo Filipeddu, per lui un destino già segnato, con il tempo totale di 13.12,39

 

 

Ed ora???? Prossima tappa ad Oristano dove l’Art Bike è pronto a ricevervi in una nuova fantastica avventura.

 



 



Federico Mongittu domina a  Carbonia

Un'altra nuova località entra nel panorama dell’Enduro, affacciandosi timidamente a ciò che sono gli standard qualitativi a cui siamo oramai abituati.
Un buon lavoro sui trail grazie soprattutto all’impegno di Danilo Ariu e la sua crew che hanno fatto divertire i partecipanti con percorsi brevi ma sicuramente divertenti.
Anche questa volta 75 atleti provenienti da tutta la Sardegna si davano appuntamento sui nuovi trail per la conquista dell’assoluta dopo la prima entusiasmante tappa di Olbia.
Si è sentita l’assenza del vincitore della prima tappa, F. Boi causata da un brutto infortunio durante le prove delle settimane precedenti a cui vanno i nostri auguri di pronta guarigione.
Questo dava spazio ai suoi diretti inseguitori i quali si sarebbero dati battaglia sino all’ultimo metro…
Nella PS1 Federico Mongittu metteva subito la sua firma chiudendo davanti a tutti con il tempo di 3.14,27 staccando subito i suoi rivali, Igor Palomba 3.20,97 e un bravissimo Federico Floris e Simone Daga partiti nelle retrovie con rispettivamente il tempo di 3.21,77 e 3.23,68. Gianluca Cara chiudeva in 5 posizione con il tempo di 3.24,73 rallentato da una foratura.La PS2 dava pochissimo tempo agli atleti per recuperare dopo la risalita mettendo alla prova il fisico degli atleti per via soprattutto del caldo che si inizia a far sentire in terra Sarda.
Nulla cambiava per la prima posizione conquistata anche questa volta da F. Mongittu con il tempo di 2.53,62 seguito da G. Cara con il tempo di 2.57,38 e da I. Palomba 3.00,57

Al quarto e quinto posto ancora i due velocissimi S. Daga e F. Floris questa volta con posizione invertite.
La terza ed ultima PS non era altro che una dimostrazione di assoluta superiorità nel pedalato da parte di F.Mongittu che chiudeva la manche con il tempo di 3.15,45 staccando di c.a 14” il suo diretto rivale G.Cara anche questa volta secondo con il tempo di 3.29,52 e ancora una volta I. Palomba 3.31,21.
Quarto posto per A. Calaresu e ancora F.Floris che si riconfermava nel gruppo di testa.
Si concludeva così una gara breve ma intensa con il primo posto assoluto a favore di Federico Mongittu con il tempo di 9.23,44 seguito da Gianluca Cara 9.51,63 e al terzo per Igor Palomba 9.52,75.
Quarto posto per F.Floris 10.01,45 e quinto A. Calaresu 10.04,92.

Una menzione speciale per la categoria E-G anche in questa gara presente con la vittoria di categoria di Nicola Giuseppe Dessi seguito al secondo posto da Gianluca Miali.
Un'altra menzione ed un grande applauso per l’unica donna in gara, Barbara Pinna, che chiudeva tutte e tre le speciali chiudendo con il tempo di 14.20,86


Prossima tappa? Il 21 Maggio a Baunei per quella che si vuole candidare ad essere una delle tappe più complete in assoluto…vi aspettiamo

 

Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto
Ph. Giusi Falduto


Enduro Monte Pinu Olbia

Prima tappa Circuito Sardinian Enduro Challenge

Foto Max Murru
Foto Max Murru

 

Buona la prima!!

 

Iniziamo questa terza stagione di Sardinian Enduro Challenge con una nuova tappa nel nostro panorama…Olbia con gli Amici della MTB Gallura che hanno preparato per l’occasione tre speciali davvero “speciali” per intensità, lunghezza ed impegno da parte dei concorrenti.

Una splendida giornata di sole ha dato il benvenuto agli 82 partecipanti  a questo primo appuntamento, con tanti nuovi volti per quanto riguarda l'enduro ma già visti nei campionati Downhill Regionali.

Prima apparizione anche per la categoria dei giovanissimi (E-G) che ha portato nuova linfa a questa bellissima disciplina grazie alla presenza dei ragazzi dei team Area Bike e Mistral.

 

Ma andiamo al racconto della gara: già dalle settimane precedenti si intuiva che ci sarebbe stata una grande lotta per la conquista del gradino più alto del podio e tutto faceva pensare che si sarebbe corso sul filo dei secondi mentre già sulla PS1 Francesco Boi con uno strepitoso tempo di 5.17.66 staccava i suoi rivali in maniera importante.

Al secondo posto un nuovo raider per la S.E.C. ma una vecchia conoscenza del mondo DH ovvero Gianluca Spano con il tempo di 5.33,89 ai quali vanno i nostri complimenti inquanto pur essendo partito dalle retrovie e avendo dovuto compiere diversi sorpassi è riuscito ugualmente a strappare un'ottimo tempo, seguito a meno di un secondo da Gianluca Cara anche lui costretto a numerosi sorpassi.

Al quarto posto Federico Mongittu e a seguire Igor Palomba.

 

La temperatura saliva in maniera importante durante la PS2 iniziando a creare dei problemi ai concorrenti. Saliva anche la tensione ed il rischio di commettere un piccolo errore e giocarsi la gara..ma non a Francesco Boi che metteva tutti in fila bloccando il cronometro sul tempo di 6.57,02 seguito da Gianluca Cara con 6.58,97 e Federico Mongittu con 6.59,06, tutti e tre nello spazio di due secondi!! Seguiva al 4° posto Gianluca Spano e al 5° Adriano Testone.

 

La risalita della terza speciale ha rimischiato le carte su tante posizioni, infatti al cancelletto di partenza si sono presentati in orario meno della metà dei partecipanti, ma non i soliti noti che si contendevano la vittori finale.

 

Terza PS e terza vittoria di speciale per F.Boi che anche in questa regolava gli avversari con il tempo di 4.41,00 seguito dall’innossidabile, nonchè "cittadino onorario della citta di Olbia",  F. Mongittu con un tempo di 4.51,19 e Gianluca Spano con 4.58,47 seguiti da Giuliano Scalas e Davide Contini.

 

La classifica finale vedeva quindi:

 

1° Francesco Boi con il tempo totale di 16.55,68

 

2° Federico Mongittu 17.28,00

 

3° Gianluca Spano 17.34,93

 

Da menzionare anche la classifica della categoria EG i quali hanno fatto la PS2 e PS3 con la vittoria di Lorenzo Serra con il tempo di 14.59,89 seguito da Nicolò Marras 15.33,11 e Riccardo Biondi 15.54,76 a seguire Pasquale Troiani, Davide Moro e Nino Ranedda.

 

La giornata si è conclusa con la solita festa ed il solito spirito che ha visto tutti gli atleti gustarsi una buona birra ed una ottima pizza prima delle premiazioni.

 

Grazie ancora a tutti, agli organizzatori di tappa, gli Amici della MTB Gallura che si sono prodigati per rendere questa prima esperienza veramente indimenticabile, al servizio di assistenza sanitaria, i marshal e a tutti quelli che hanno lavorato dietro le quinte!

 

Ed ora…tutti a Carbonia

 

Ph. Stex77
Ph. Stex77