La nostra avventura è iniziata a fine 2014 organizzando alcune Enduro di prova denominate Enduro Day che hanno riscosso un grande successo sia dal punto di vista organizzativo che dal punto di vista delle adesioni, il nostro obbiettivo è quello di creare un campionato Low cost per far decollare nella nostra isola questa bellissima disciplina.

VINCITORI EDIZIONI

  • 2015 FRANCESCO BOI
  • 2016 MANUELE SORU
  • 2017 FEDERICO MONGITTU

 

Sardinian Enduro Challenge è il primo campionato enduro in Mountain Bike della Sardegna, l'Enduro è una disciplina che unisce il piacere della salita in tranquillità alla discesa in puro divertimento, i tracciati e i tempi di percorrenza sono studiati appositamente per garantire il divertimento a tutti i ciclisti con livelli di allenamento più o meno alti.

La carta vincente nell'Enduro è la completezza di allenamento: percorrere i tratti di salita senza affaticarsi troppo per poi affrontare la discesa lucidi e più reattivi e puliti.

Per maggiori dettagli consultare il REGOLAMENTO

S.E.C. I numeri del 2017:

  • Oltre 350 iscritti
  • 162 km di percorsi
  • Più di 13.000 foto pubblicate
  • In 3 anni 14 diverse località

....to be continued....



Enduro Baunei


Enduro Day Bolotana

07 OTTOBRE 2018                                                                  Ritrovo:Bolotana Piazza Bastione San Pietro, ore 08:00 (partenza ore 09:00) Percorso totale circa 20,00 Km                     Iscrizioni online subito o sul posto dalle ore 08:00 alle 08:45 del 07 Ottobre

ISCRIVITI ONLINE seleziona iscrizione Enduro Day


ULASSAI ENDURO DAY

Si è chiuso il 2° festival dello sport a Ulassai dove i ragazzi del Fura Crabas Team e il Nannai Claimbing hanno organizzato una meravigliosa manifestazione all’insegna “dello stare assieme facendo sport”, diversi per tipologia ma allo stesso tempo molto similari per adrenalina e rischio.

Un numero importante di Biker ha preso parte a questo evento arrivando da tutta la Sardegna. Oltre 60 partecipanti che si andavano a sommare agli oltre 250 iscritti del Climbing regalando colori e profumo di armonia. Quest’anno il colpo d’occhio di piazza Barigau letteralmente coperta di tende e camper montate su di un soffice prato verde e il posizionamento di una Pump, grazie al supporto di ASD RIDE Sardinia, regalava veramente un immagine straordinaria.

La Pump oltretutto è stata presa letteralmente d’assalto dai giovanissimi biker che hanno girato per più giorni senza mai fermarsi, uno spot per il nostro sport che deve essere assolutamente valorizzato.  

Cosa dire poi dell’ospitalità e della cordialità messe in campo dai Fura Crabas…tutti “semplicemente meravigliosi”.

Il tour che hanno preparato è stato molto provante fisicamente, sia per la distanza percorsa sia per le pendenze e i dislivelli raggiunti ma ci hanno permesso di godere di più tipologie di discese senza contare i meravigliosi panorami che ci accompagnavano durante la pedalata.

Alla fine della giornata una serie di premi ad estrazione ed una buonissima cena preparata dalla Pro Loco innaffiati da fiumi di birra hanno reso il nostro solito terzo tempo un'altra emozione da conservare nei ricordi.

Dal canto nostro come SardinianEnduro, non possiamo che essere sempre più convinti che, non saremo sicuramente nessuno, ma insieme a tanti altri pazzi come noi abbiamo creato qualcosa che prima non c’era…  

 

 

 

Vi aspettiamo ai nostri prossimi eventi, Buona Estate!!!

 

 


Dimitri Brundu si aggiudica la seconda tappa

Dimitri Brundu del team Hyknos chiude al primo posto la seconda tappa del Sardinian Enduro Challenge regalandosi un emozione unica e un ovazione
da parte del pubblico per la stima incondizionata nei suoi confronti, a seguire in seconda posizione un'inaspettato Damiano Melis al suo esordio nel nostro campionato ed al terzo posto ritorna Francesco Boi che mancava da un po' sui gradini più alti del podio

È difficile scrivere qualcosa di diverso raccontando però sempre la stessa cosa…è
difficile poter dare a tutti un idea di quello che ci regala questo magnifico sport e
questa grande famiglia…ma il SEC non si smentisce mai!!
Non si corre il rischio di annoiarsi dei risultati, dei vincitori, dei trail e anche dei
numeri.
Tutto cambia e tutto si evolve con la stessa facilità e naturalezza con cui si muove la
natura che ci circonda.
Lanusei, con lo splendido lavoro fatto dal team Lanusei FreeRide in particolar modo
nelle persone di Alessandro e Tomaso, hanno regalato tre speciali diverse una delle
quali, Tricoli, ha richiesto ben oltre i 9 minuti per percorrerla interamente.
Veloci, guidate e mooolto faticose per via del costante ritmo che i rider dovevano avere
per scorrere sui falsi piani della Ps2 e della Ps3.

 

PS1 “Tricoli”

Alla Ps1 si partiva con il botto!!
Speciale lunga e faticosa che metteva a dura prova tutti i rider presenti. Quando tutti
pensavano ad un duello da film western tra Mongittu e Boi ecco che all’improvviso dal
nulla veniva fuori un nome ed un volto nuovo.
Direttamente dal Cannonau Bike team di Jerzu a sorpresa uno straordinario
Damiano Melis metteva tutti in fila con un tempo di 9.22,77 seguito a pochi secondi
da Francesco Boi con il tempo di 9.29,95 e da Dimitri Brundu staccato di un nulla
con il tempo di 9.30,03.
Al 4° posto Nicholas Garau e al 5° posto Giuseppe Falconi.

 

PS2 “Vascone-Su Bandidori”
La Ps2, corta intensa rapida e veloce, da gustarsi tutta d’un fiato e senza un attimo di
tregua.
Dallo start si capiva con quale rabbia agonistica, causato da un errore nella ps1 che gli
era costato un bel distacco, Fabrizio Moi, del team Fura Crabasa, avrebbe affrontato
la speciale..senza tregua e come se non ci fosse un domani tanto da portarlo in vetta
alla classifica di manche con il tempo di 3.26,35. Un gran tempo ed una bellissima
soddisfazione per lui.
A seguire in seconda posizione, Dimitri Brundu del team Hyknos con il tempo di
3.28,73 ed al terzo posto Federico Mongittu del team Pulsar che dopo i problemi
tecnici della prima ps tornava subito ai vertici della classifica.
4° F. Boi e 5° Mirko Pischedda un po' in ombra in questa gara.

PS3 “Pedulu-su Bandidori”
Altra speciale ed altro vincitore di manche, questa volta era D. Brundu che metteva
tutti in fila nella ps che andava interpretata per poter “galleggiare” e mantenere una
giusta velocità da potersi destreggiare nei vari cambi di direzione.
Con il tempo di 5.34,69 chiudeva al primo posto seguito da un ormai scatenato F. Moi
con il tempo di 5.36,58 e ancora da F. Mongittu con 5.40,20.
Al 4° posto D. Melis e al 5° F. Boi

Foto Giusi Falduto
Foto Giusi Falduto

Grazie a questi tempi ed a una tempra veramente incredibile Dimitri Brundu del
team Hyknos chiudeva al primo posto regalandosi un emozione unica e un ovazione
da parte del pubblico per la stima incondizionata nei suoi confronti. Grandissimo!!!
La classifica generale era quindi:
1° Dimitri Brundu 18.33,44
2° Damiano Melis 18.41,93
3° Francesco Boi 18.49,39
Nient’altro da aggiungere se non la felicità di essere presenti e farne parte
intensamente.
Grazie e ora tutti a Ulassai…settimana prossima un evento nell’evento!!

 

 

Classifiche aggiornate

 

 


1^ Mtb Enduro Race Ovodda

 

Come sempre è stato, anche quest’anno si riparte con una nuova località Sarda che si affaccia, direi prepotentemente, nel panorama Enduristico.

Ovodda con i suoi magnifici panorami si ritaglia un posto nell’olimpo dei trails.

Ringraziamo subito l’intero paese per l’accoglienza ed il supporto.

Una menzione speciale per chi è venuto, non potendo fare la gara, e si è prodigato nell’aiutarci in tutto.

I ragazzi del Monte’N Bike, che hanno realizzato queste opere d’arte e non hanno lasciato nulla al caso anzi, sappiate che ci sono altri trails bellissimi da scoprire.. loro vi aspettano!!

Si riparte esattamente da dove avevamo lasciato l’anno scorso, con un Federico Mongittu a difendere il suo titolo ancora più agguerrito che mai e per niente intenzionato a dare spazio agli avversari.

Durante le settimane di prove i sicuri protagonisti si sono sfidati a colpi di KOM nascondendo però le loro reali potenzialità per la gara. Sicuri dei propri mezzi i top rider si sono scontrati in maniera scherzosa sino all’ultimo secondo difronte alla fotocellula. Questo va ricordato e sottolineato perché non so in quante manifestazioni agonistiche ci sia questo spirito amichevole tra tutti i piloti…un grande Merito a tutti loro.

Tornando al racconto della gara, Domenica, dalle prime luci dell’alba si andava piano piano riempiendo la località barbaricina con i colori e il rumore dei biker provenienti da tutta l’isola pronti per affrontarsi sui trails ma soprattutto pronti e felici di riincontrarsi dopo mesi di lontananza dalle gare e dalla famiglia S.E.C.

Vedere tante facce nuove, aggiungersi ai veterani è motivo di soddisfazione e ci fa capire che la strada è quella giusta nonostante le difficoltà incontrate in questo inizio anno.

La nuova categoria Promo permette a tutti di avvicinarsi a questo mondo con tutta la serenità possibile.

Ma passiamo alle speciali perche le sorprese non sono mancate…anzi ciò che l’hanno scorso sembrava essere una buona promessa si è rivelata una nuova “certezza”

 

PS1 “Cotto e Mangiato”

La PS1 regalava subito delle fortissime emozioni ed una incertezza sul risultato finale dettata dal fatto di avere 7 piloti in 14” .

Al primo post Federico Mongittu con il tempo di 4.06,81 seguito a meno di 2” da Francesco Boi e da uno scoppiettante Dimitri Brundu a meno di 1” dal 2°

A seguire Mercado, Manta, Cedrino e Pischedda con distacchi minimi tra loro e con la certezza di dare filo da torcere ai 3 leaders di speciale.

 

 

PS2 “Over the Top”

La PS2 è una di quelle Speciali con la S maiuscola. Un vero e proprio concentrato di passaggi tecnici e ripidi che mettono alla prova qualsiasi riders…consigliamo a tutti di andare a provarla..

Dicevamo PS2 con la sua difficoltà metteva in risalto tre certezze per la stagione 2018..

la prima, la forza mentale e tecnica di F. Mongittu ancora primo con il tempo di 5.12,46 la seconda l’esplosione del giovanissimo talento Ogliastrino Mirko Pischedda che con il suo 2°posto sulla più complicata speciale della gara dimostrava a tutti le sue capacità..ne sentiremo parlare..ed infine la terza certezza è un altro giovanissimo che con il suo 3° posto destabilizzava le gerarchie sino ad oggi viste. Ivan Mercado sta compiendo passi da gigante ed il suo miglioramento si vede gara dopo gara.

A seguire, al 4°posto Efisio Corgiolu e al 5° Federico Siddi

 

PS3 “Sa Sartaina”

La PS3 veniva ancora una volta dominata da F. Mongittu con il tempo di 5.00,79…tre su tre non esistono “se e ma” …al 2° posto ancora lui, l’astro nascente M.Pischedda con 5.10,36 e al 3° Giovanni Meloni con il tempo di 5.13,18, il quale nelle sue poche apparizioni al SEC ha già fatto capire di che pasta è fatto, complimenti anche a lui e speriamo di averlo anche nelle prossime gare.

Con questa ultima speciale si andava a delineare una classifica finale inedita e inaspettata..

1° Federico Mongittu 14.19,74

2°Mirco Pischedda 14.55,69

3° Ivan Mercado 14.59,61

Al 4° posto Efisio Corgiolu e al 5° Dimitri Brundu.

 

Una gara fantastica…dei trails paurosi…giovani talenti che crescono ed un gruppo di amici che accoglie con piacere ed entusiasmo chiunque si avvicini a questo meraviglioso modo di stare assieme...noi lo chiamiamo S.E.C.

 

Grazie e ora tutti a Lanusei…